mercoledì 12 marzo 2014

Edberg e Leconte, tennis sublime

Stoccolma, Kings of Tennis 2014Stefan Edberg e Henry Leconte © Benjamin Andreasson
Classe, serve & volley. Destrorso lo svedese, mancino il francese. Stefan Edberg e Henry Leconte incantano il Kings of Tennis di Stoccolma.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

Il tennis è tornato sotto rete. Dopo Delray Beach, l’ATP Champions Tour è sbarcato in Svezia e allo Stockholm Waterfront Congress Centre, dove nel primo match del Kings of Tennis (11-14 marzo 2014), i due tennisti serve & volley Henry Leconte e Stefan Edberg hanno deliziato il pubblico con colpi sopraffini. Il campione uscente svedese, che ha sottolineato come lavorare al fianco di Roger Federer sia una costante ispirazione, ha avuto la meglio per 64 62.

Era dal 1995 che il destrorso svedese e il mancino francese non incrociavano le loro divine racchette. Nel circuito ATP la prima volta fu a Stoccolma nel 1986, l’ultima a Doha, in semifinale, sul cemento del Qatar Open nel 1995 dove Stefan s’impose 62 76. L’indomani, in finale contro il connazionale Magnus Larrson avrebbe conquistato l’ultimo dei suoi 42 titoli (che includono anche sei prove del Grande Slam).

Henry, classe ‘63 di Lilier. Stefan, classe ’66 di Västervik. Durante la stagione agonistica si sono sfidati sette volte, con un bilancio nettamente in favore del tennista scandinavo (6-1) La prima volta proprio sul cemento di Stoccolma, nel 1986. In semifinale. Fu un match tiratissimo che il beniamino di casa portò a casa 67 64 76.

Due anni dopo è tempo di semifinale di Coppa Davis. Sulla terra rossa di Båstad si lotta per cinque set ed è ancora Edberg a sorridere, chiudendo 64 64 810 36 64. La rivincita e unico successo di Henry avviene a fine dello stesso anno, nel 1988, sui campi indoor del Masters di New York. Inseriti entrambi nel gruppo B, il mancino di Francia strapazza lo svedese 64 62.

Nelle successive quattro sfide Leconte raccoglierà un solo set. Nel 1989 sull’indoor di Tokyo ai quarti di finale Edberg vince 61 76. Nel 1993 sulla terra del Montecarlo lo svedese vince in rimonta 36 75 61, e infine si ritrovano due anni di fila in Qatar, nel 1994 ai quarti (64 62 per Edberg) e nel 1995, come già detto in semifinale.

Sebbene Edberg sia stato numero 1 del mondo e Leconte non andò mai oltre la quinta posizione, oltre al gioco serve & volley, c’è un fatto che li accomuna (e nella cui orbita rientra anche l’immortale John McEnroe). Sono stati due attaccanti purissimi che non riuscirono mai a conquistare la lenta terra del Roland Garros. Leconte vide infranto il suo sogno di trionfare in casa nel 1988, perdendo nettamente contro lo svedese Mats Wilander che s’impose 75 62 61. L’anno successivo toccò a Edberg abdicare Parigi, facendosi superare dal diciassettenne americano Michael Chang che lo superò 61 36 46 64 62.

La prima giornata del Kings of Tennis di Stoccolma non ha visto scendere in campo solo Edberg e Leconte. Nel secondo match si sono sfidati l’ex-numero 1 cileno Marcelo Rios, al rientro nel Champions Tour dopo due anni di assenza causa anche un intervento alla schiena, e lo svedese Thomas Enqvist. Un’altra sfida tra un mancino e un destro, sebbene qui i colpi fossero soprattutto da fondocampo. Ed è stato quest’ultimo a imporsi con un doppio 63.

Bilancio favorevole allo scandinavo anche negli scontri nel circuito ATP, con sette vittorie e tre sconfitte su dieci match totali. L’ultima di Marcelo fu nel 1998 al 2° turno di Key Biscayne (Lipton Championships), con ritiro di Thomas sotto 36 02, torneo che poi vinse in finale contro Agassi. L’ultima di Enqvist invece sul cemento di Adelaide nel 2002, vittoria netta 60 63.

Nel programma odierno Enqvist tornerà in campo nel match serale contro lo spagnolo Carlos Moya. Tutta l’attenzione però sarà nel revival della finale parigina tra Mats Wilander e Henry Leconte, che si ritroveranno l’un contro l’altro alle 18.30. Dodici le sfide tra i due tra il 1981 e il 1988, e undici volte ha trionfato Wilander. L’unico successo di Henry però (il primo della carriera), proprio sul cemento di Stoccolma vincendo la finale del 1982 contro Mats 76 63.

StoccolmaKings of Tennis 2014 – (da sx) Carlos Moya, Mats Wilander, Marcelo Rios,
Stefan Edberg, Thomas Enqvist Henry Leconte © Benjamin Andreasson
StoccolmaKings of Tennis 2014 – (da sx) Henry LeconteThomas EnqvistStefan Edberg,
Carlos MoyaMats Wilander Marcelo Rios © Benjamin Andreasson
StoccolmaKings of Tennis 2014 – Stefan Edberg © Benjamin Andreasson
StoccolmaKings of Tennis 2014 – Henry Leconte © Benjamin Andreasson
StoccolmaKings of Tennis 2014 – Thomas Enqvist © Benjamin Andreasson

Nessun commento:

Posta un commento