venerdì 27 dicembre 2013

Chennai Tennis Open 2014


Non solo Australia e Qatar. A dare il via alla nuova stagione tennistica maschile c’è anche il torneo ATP 250 Aircel Chennai Open (30 dicembre – 5 gennaio).

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

India on hard court.  Nel circuito ATP l’inizio del mese di gennaio fa da sempre apripista alla prima prova del Grande Slam, gli Australian Open. Ai “classici” tornei disputati tra Australia e Nuova Zelanda, nell’ultimo ventennio si sono aggiunti altri due colleghi stanziati a Doha, in Qatar, e a Chennai, in India, nello stato del Tamil Nadu.

La XIX edizione dell’Aircel Chennai Open è pronta a partire. Al cancelletto di partenza, la testa di serie numero uno, lo svizzero Stanislas Wawrinka (n. 8 ATP), già trionfatore qui sul cemento dello SDAT Tennis Stadium di Chennai nel 2011 quando in finale superò il belga Xavier Matisse 76 46 61.

Il tennista elvetico, uno dei pochi a colpire (bene) di rovescio a una mano, è reduce da un’ottima annata chiusa con la semifinale all’ATP World Tour Finals. Alla 02 Arena londinese dopo la sconfitta iniziale contro il numero 1 del mondo, lo spagnolo Rafael Nadal, si è guadagnato il passaggio del turno sconfiggendo prima Ferrer e poi Berdych. Si è quindi arreso al futuro vincitore, il serbo Novak Djokovic.

Seconda e terza testa di serie del Chennai Open, il russo Mikhail Youzhny e l’italiano Fabio Foggnini. Entrambi i tennisti vengono da una stagione positiva avendo conquistato due tornei ciascuno. Il primo sulla terra svizzera di Gstaad e sul cemento di Valencia; il secondo sulla terra battuta tedesca di Stoccarda e Amburgo. Non ci sarà invece il campione uscente, il serbo Janko Tipsarevic, ancora fermo per infortunio.

La prima edizione dell’Aircel Chennai Open si disputò nel 1996 e la vittoria fu interamente svedese. In singolare s’impose Thomas Enqvist, mentre in doppio la coppia formata da Jonas Björkman e Nicklas Kulti.

Nel corso delle 18 edizioni fin qua disputate del torneo indiano, tra i nomi dell’albo d’0ro spiccano quelli degli ex-numero 1 del mondo Rafter e Moya. L’attaccante australiano Patrick Rafter, due volte (97-98) vincitore degli US Open, s’impose al Chennai Open nel 1998. Lo spagnolo Carlos Moya invece, re di Parigi nel 1998, nel biennio 2004-05, entrambe le volte in finale contro il tailandese Paradorn Srichaphan e sempre chiudendo 76 al terzo e decisivo set.

Aircel Chennai Open - Janko Tipsarevic
Fabio Fognini
Aircel Chennai Open - Stanislas Wawrinka

Nessun commento:

Posta un commento