mercoledì 23 ottobre 2013

La furia Kvitova

la mancina Petra Kvitova
Bordate col diritto. Accelerazioni di rovescio. Aggressiva fin dalla risposta. Urla di grinta una volta sparati missili incrociati. Bentornata furia Kvitova.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

Potenza e velocità. Concentrata e attaccante. Petra Kvitova ha impressionato nel primo match del Red Group al TEB BNP Paribas WTA Championships di Istanbul (22-27 ottobre).

Ma dove si era nascosta la mancina di Bilovec classe ’90, Petra Kvitova? Aveva concluso il 2011 da n. 2 del mondo trionfando a Wimbledon e dominando il Wta Tour Championships di Istanbul. Poi un prematuro calo di risultati, forse la maggior pressione addosso e il rientro devastante di Serena Williams e la maggior tonicità di Maria Sharapova e Victoria Azarenka ne hanno minato la condizione e il rendimento.

Una doppia annata (2012-13) che ha portato in dote alla Kvitova appena 4 tornei e una Fed Cup nel 2012 con due sole semifinali Slam su otto partecipazioni (Australian Open e Roland Garros '12). Un bottino davvero magro per una giocatrice che veniva designata come nuova regina WTA.

la tennista ceca Petra Kvitova
Ora siamo al rush finale. Petra Kvitova si qualifica per il Masters femminile da n. 6 al mondo. Viene collocata nel Gruppo Rosso in compagnia della polacca Agnieszka Radwanska, la tedesca Angelique Kerber e la numero 1 del mondo, l’americana Serena Williams. Non è  certo la favorita. Nel primo match contro la Radwanska è devastante. Un’autentica furia ceca.

Spara bordate da ogni lato del campo. Agnieszka al contrario si limita a ribattere la palla di là (come sia numero 4 del mondo, per me è un mistero) e fare qualche smorzata tanto per variare l’aggressività dell’avversaria. Finisce 64 64 per Petra ma la superiorità della tennista ceca è stata di gran lunga superiore di quanto non dica il punteggio.

Prossimo match contro la teutonica (già sconfitta da Serena 63 61). La furia Kvitova potrebbe dunque arrivare a sfidare l’indiscussa leader della classifica con la qualificazione alle semifinali già in tasca. Ma una cosa è certa. Continuasse così, saranno dolori per tutte. Williams inclusa.

Bentornata Petra Kvitova.

Istanbul - TEB BNP Paribas WTA Championships, Petra Kvitova al servizio
Istanbul - TEB BNP Paribas WTA Championships, Petra Kvitova avanza e colpisce

Nessun commento:

Posta un commento