lunedì 5 novembre 2012

Lucie Safarova, la furia ceca di Fed Cup

L. Safarova e P. Kvitova © Fed Cup
Repubblica Ceca in paradiso. Serbia affondata da una Lucie Safarova in stato di grazia. Sul cemento dell'Arena 02 di Praga la finale di Fed Cup 2012 ha avuto una sola e indiscussa protagonista. La meno blasonata delle quattro singolariste, la mancina di Brno ha spazzato via nel match d’esordio Ana Ivanovic 64 63. In modo ancor più netto nella seconda partita della domenica Jelena Jankovic, non certo al top della forma, umiliata con un doppio 61. Quest’ultima al contrario è stata la vera delusione della finale, la prima della Serbia. Dopo un buon inizio contro Petra Kvitova (4-2), ha lentamente lasciato il passo e l’iniziativa alla sua avversaria, regina di Wimbledon 2011, finendo per perdere 64 61. Irriconoscibile poi nel match che poteva portare la sfida sul 2-2, dove sembrava un pugile suonato. Al limite delle lacrime in campo. Incapace di opporre una qualsiasi reazione psicologica e fisica alla sua straripante avversaria, e con il capitano Dejan Vranes che invano cercava di cambiare un destino ormai segnato. E lei, la venticinquenne Lucie, colpo dopo colpo, è cresciuta sempre di più. Sparando passanti, lungolinea e incrociati come la miglior Sharapova, ma senza le urla che contraddistinguono il gioco aggressivo della tennista siberiana. A tifare per le proprie connazionali e gioire per il meritato trionfo, anche Jana Novotna, in campo nell’ultimo successo dell’allora Cecoslovacchia nel lontano 1988.

Ana Ivanovic piegata
Secondo titolo in due anni per la Repubblica Ceca. Chi la fermerà? È la squadra da battere. In questa edizione 2012, prima di freddare la Serbia 3-1, ha piegato la Germania 4-1 e con il medesimo punteggio ha eliminato anche l'Italia. Oggi però la lanciatissima la squadra azzurra guidata sempre dal ct Corrado Barazzutti, può contare sulla straordinaria forza di Sara Errani e Roberta Vinci, la coppia numero 1 del mondo di doppio. Otto titoli stagionali incluse due prove del Grande Slam (Roland Garros, US Open) sono un biglietto da visita non indifferente, con Sara finalista anche a Parigi e attuale n. 6 della classifica WTA di singolare, e Roberta arrivata alla 16° posizione. Tranquille e serene sono lì che aspettano l’occasione di prendersi la rivincita dopo l’eliminazione patita quest'anno in semifinale. La sfida è lanciata. La Repubblica Ceca è avvisata.

Lucie Safarova ha appena battuto Jelena Jankovic, la Repubblica Ceca è campione © Fed Cup
il trionfo della Repubblica Ceca © Fed Cup
il trionfo della Repubblica Ceca © Fed Cup
Petra Kvitova e Lucie Safarova © Fed Cup
il trionfo della Repubblica Ceca © Fed Cup

Nessun commento:

Posta un commento