mercoledì 31 ottobre 2012

Vinci vs. Wozniacki, the Round and the Final

la tennista italiana Roberta Vinci
Sofia, nella seconda giornata del Qatar Airways Tournament of Champions (30 ottobre – 4 novembre) è di scena la sfida tennistica per antonomasia: classe contro potenza. Volèe contro passanti. Le eredi di Martina Navratilova e Monica Seles sono pronte a incrociare le racchette sul cemento coperto della Arena Armeec dove, nel match serale di mercoledì 31 ottobre, c'è odore di finale anticipata. E non è uno scherzetto. E nessna delle due atlete ha intenzione di fare sconti o regalare dolcetti all'avversarfia. La sfida è tra la numero 1 del mondo di doppio, l’italiana Roberta Vinci, e la danese Caroline Wozniacki, ex-regina della classifica, ma mai definitivamente consacratasi come leader. Nella prima giornata del torneo entrambe hanno avuto vita facile. La prima ha lasciato appena 3 game alla slovacca Daniela Hantuchova, la seconda ha regolato con doppio 62 la taiwanese Hsieh Su-Wei.

la tennista italiana Caroline Wozniacki
Stagioni agli antipodi per le due tenniste che si sfideranno nel loro secondo match del Round Robin del "Masterino" bulgaro. Caroline veniva da un biennio (2010-11) esaltante dove si era imposta in 12 tornei, pur mancando però sempre l’appuntamento con la vittoria in una prova del Grande Slam. Ci era andata vicinissima nel 2009, ma a Flushing Meadow dovette inchinarsi alla più esperta Kim Clijsters. Da allora, il massimo che è stata capace di fare è stato raggiuungere la semifinale agli Australian Open nel 2011, dove a sbarrarle la strada fu la cinese Li Na. Il 2012 è stato decisamente sotto tono. Demeriti suoi, e meriti delle rientranti ad altissimi livelli Sharapova e Williams, con l’esplosione definitiva di Victoria Azarenka, oggi numero 1 WTA. Tutti fattori questi che l’hanno relegata a un ruolo da comprimaria. In autunno però la Wozniacki, oggi numero 11 della classifica, ha finalmente ritrovato il sorriso e nel giro di un mese si è imposta prima a Seoul, e poi alla Kremlin Cup di Mosca dove in finale ha piegato 75 al terzo l’australiana Samantha Stosur.

Dire che la stagione di Roberta è stata trionfale, è riduttivo. È salita fino alla 16° posizione in singolare, raggiungendo i quarti di finale agli US Open, e prima del torneo newyorkese si era imposta sul cemento del Texas Tennis Open di Dallas piegando in finale un cliente ostico come la serba Jelena Jankovic, ex-numero 1 del mondo. Il capolavoro però lo ha realizzato in doppio insieme all’amica e connazionale Sara Errani. Nel solo 2012 hanno conquistato otto tornei, incluse due prove del Grande Slam (Roland Garros e US Open), e perdendo la finale di Melbourne a gennaio. Prima coppia del seeding, e lei numero 1 assoluta.

Sofia, le otto tenniste in gara al Qatar Airways Tournament of Champions 2012

Nessun commento:

Posta un commento