venerdì 18 maggio 2012

Ma qualcuno se la ricorda Martina Navratilova?

Martina Navratilova
È l’ultima partita degli ottavi di finale degli Internazionali BNL d’Italia. I riflettori illuminano il Centrale della terra battuta romana. In campo, la campionessa uscente Maria Sharapova (n. 2 WTA), indiscussa favorita dopo l’abbandono di Victoria Azarenka (n. 1), opposta alla serba Ana Ivanovic, tornata a buoni livelli dopo un periodo di blackout. Le due atlete picchiano come ossessi. Colpi potenti. Precisi. Bolidi incrociati e lungolinea. Il pubblico apprezza. Vince chi tira più forte. Vince Maria la siberiana. 76 63. Il gioco però è piatto. Quasi due ore di gioco, e mai una finezza. Mai una palla corta. Chi va a rete, colpisce come dopo un rimbalzo. Le volée sono fossili. Reperti da museo. Chi si azzarda ad andare sotto rete e colpire al volo, fa la figura del dilettante. Sbaglia. Quasi sempre.

Emblematico un mezzo passo di troppo della Ivanovic che perso l’attimo di sparare l’ennesima sberla al volo, si è prodigata in una classica volée con Maria dalla parte opposta del campo, e riuscendo a mettere incredibilmente fuori. Non sono da meno le voci fuori dal campo (telecronisti) che evidentemente ignorano che nella storia siano esistiti personaggi come Martina Navratilova, Billy Jean King, John McEnroe o Stefan Edberg, e non sanno bene dove e come si debba colpire al volo. Anche la pluricampionessa (4) di Wimbledon (…) ieri, Serena Williams, nel suo match di 3° turno dove ha lasciato appena 4 game alla spagnola Anabel Medina Garrigues, non è stata capace di fare di meglio. Una palla morbida arrivatale a neanche due metri dalla rete, non le ha certo procurato gloria. Tutt’altro. Meglio restare dunque a fondocampo a bombardare.

Povero tennis
.

Il programma di Roma intanto prosegue, e oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta con i match di quarti di finale maschili e femminili. A esordire sul campo centrale, h. 12, c’è Flavia Pennetta contro Serena Williams, quindi due match maschili Berdych vs. Nadal e Djokovic vs. Tsonga. Quindi di nuovo il tabellone femminile con la tedesca Angelique Kerberopposta alla “ammazza italiane” Petra Kvitova, e a chiudere il programma di giornata, l’immortale Roger Federer contro Andreas Seppi. Match interessanti anche nella Supertennis Arena con Ferrer vs. Gasquet, e due femminili Dominika Cibulkova vs. Li Na, e soprattutto Venus Williams contro Maria Sharapova.

Nessun commento:

Posta un commento