sabato 19 maggio 2012

Internazionali BNL, bye bye Italia

Serena Williams @ Voleando Info
Le aspettative erano altissime. Da chi credeva nelle imprese a chi si limitava a un tifo esasperato. L’Italia è questo. Passa in un baleno dal non considerare i tennisti azzurri, a esaltarli a tal punto da far credere loro di potere essere capaci di sconfiggere due leggende viventi, e vincenti, come Serena Williams e Roger Federer. È accaduto ieri, sui campi in terra rossa del Foro Italico a Flavia Pennetta e Andreas Seppi.

La tennista brindisina è arrivata ai quarti di finale senza versare troppe gocce di sudore, superando al 1° turno la testa di serie n. 16 Maria Kirilenko, e poi lasciando 6 game in totale nei successivi due match. Non ci vuole un esperto per capire che fossero test poco attendibili. E alla prima vera prova del nove, la tennista italiana ha alzato bandiera bianca causa infortunio al polso, senza voler rischiare eccessivamente, per essere in grado di giocare il Roland Garros. La partita stava andando comunque a senso unico, con Serena che bombardava come un demonio e Flavia che replicava come poteva mettendo a segno anche qualche punto pregevole. Ma con i campioni è così. Per vincere, o limitare i danni, devi cercare l'impossibile. È stato un peccato il ritiro della Pennetta, se non altro per capire quali siano davvero le potenzialità di una giocatrice ormai trentenne che difficilmente lascerà il segno nei tornei che contano. Troppo alto il divario dalle prime. Ancor più incolmabile quello tra Seppi e Federer. Due categorie diverse. Due binari che non si possono nemmeno sfiorare. Il tennis va sostenuto, perché anche in Italia le qualità ci sono. Andrebbe solo modificato, e non poco, il metodo.

Niente semifinali dunque per nessun tennista di casa. Se Andreas resterà l’indiscusso eroe del torneo, delusione totale dalla sempre più irriconoscibile Francesca Schiavone, e soprattutto da Sara Errani, brava a vincere tornei minori, e incapace di fare la differenza nei match di spessore. Spazio dunque agli ultimi match. Tre su quattro sembrano già scritti, con la probabile finale femminile Sharapova vs. Williams, in una riedizione di Wimbledon 2004, e Rafael Nadal che difficilmente si farà soffiare dal connazionale Ferrer la possibilità di giocarsi il 6° titolo. Equilibrio perfetto nell’altra semifinale maschile, tra Novak Djokovic e Roger Federer. Roma attende il suo nuove Imperatore e Imperatrice.

Roma 2012, Roger Federer @ Internazionali BNL d'Italia
Internazionali BNL d'Italia 2012, Serena Williams e Flavia Pennetta @ Voleando Info

Nessun commento:

Posta un commento