mercoledì 21 marzo 2012

Venezia Mestre, il programma 2012 del polo tennistico

Lido di Venezia (Ve), l'ingresso del TC Venezia
L’obiettivo è davvero ambizioso: fare di Venezia e Mestre il secondo polo tennistico sportivo d’Italia. Ad un anno di distanza dalla sua costituzione, il pool che comprende i quattro maggiori tennis club cittadini non solo non lascia, ma, anzi, alza la posta, grazie all’appoggio dell’Amministrazione comunale e del main sponsor, Save. Il programma del 2012 e gli ulteriori progetti futuri sono stati presentati questa mattina, al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte, assieme all’assessore comunale allo Sport, Andrea Ferrazzi, i presidenti del Green Garden Sporting Club, Fabio Sapori; del Tennis Club Mestre, Roberto Pea; del Tennis Club Sporting Mestre, Alessandro Valentini; del Tennis Club Venezia, Mario Faotto e i rappresentanti del Gruppo Save.
"Stiamo portando avanti" ha spiegato Ferrazzi, "un progetto e una formula che considero vincenti per poter offrire sport ad alto livello. Da un lato il lavoro fatto in sinergia, unendo gli sforzi per obiettivi comuni, dall’altro il coinvolgimento delle forze produttive della città: in particolare il mio ringraziamento va alla Save,
tennis sulla terra battuta
che non solo ha confermato, ma ha addirittura aumentato del 30% rispetto allo scorso anno, il suo contributo, consentendoci di fare un ulteriore salto di qualità". Il programma 2012 prevede la conferma dei tre eventi che già erano stati realizzati nella stagione 2011, con però qualche importante novità. Il Tc Venezia, ad esempio, ospiterà dal 27 al 29 luglio non più la semifinale, ma addirittura la finale ad otto della Coppa Valerio, la Coppa Davis per squadre nazionali under 18. Il Venice Challenge – Trofeo Save, giunto alla decima edizione, si giocherà, con un monte premi di 50.000 dollari, non più la seconda ma la prima settimana di settembre (dal 2 all’8), mentre il Torneo Eta Under 16 in programma al Tc Sporting Mestre, si giocherà questa volta in giugno (dal 23 al 30).
Ma il pool sta pensando ancora più in grande: l’obiettivo finale è quello di riuscire a realizzare nei prossimi anni un quarto grande evento, ovvero un Atp challenger maschile da almeno 150.000 dollari, da giocare una settimana prima di un Venice Challenge con un monte premi portato a 100.000 dollari.

Nessun commento:

Posta un commento